Cancellare risultati ricerca Google

Non vuoi più vedere il tuo nome collegato a vicende pregiudizievole? Potrai richiedere la cancellazione e la rimozione beneficiando del diritto all’oblio, dei risultati di ricerca da Google, avvalendoti del diritto all’oblio ai sensi dell’art. 17 del GDPR.

Però, nel momento in cui deciderai di avanzare la richiesta di eliminazione di dati personali, dovrai tener conto che non sempre otterrai quanto voluto. Invero, Google valuta la motivazione dietro ogni richiesta, in quanto dovrà tutelare anche il diritto di cronaca e all’informazione.

È bene precisare che, in alcuni casi, nel bilanciamento tra il diritto all’oblio e il diritto all’informazione, il secondo può essere inteso prevalente rispetto al primo, ove il contenuto sia ritenuto utile per l’opinione pubblica. Contrariamente a quanto accade laddove i risultati di ricerca siano lesivi delle linee guida di Google o leggi ovvero quelle pagine o quei siti-web che rientrano nella sfera dello spam, o dei siti contenenti malware. In questi casi, infatti, sarà ritenuto prevalente il diritto all’oblio.

Procedura per la rimozione

Se ti stai chiedendo come fare per non essere più presente sul web e quindi richiedere la cancellazione del tuo nome dalla ricerca di Google, ti basterà continuare a leggere l’articolo.

Il primo passo da compiere sarà entrare nella pagina Web principale di gestione dell’account Google. A questo punto cliccando sulla voce “Vai al tuo account Google” (rinvenibile in alto a destra) e inserendo i dati di accesso, farai il login e quindi entrerai nel tuo account.

Sarà possibile a questo punto disabilitare completamente la funzionalità di registrazione della tua attività, spostando semplicemente su OFF la levetta a fianco alla voce Attività web e app.

Qualora, diversamente, si voglia eliminare soltanto il singolo contenuto registrato da Google, la procedura sarà più lunga.

Più precisamente, sarà necessario cliccare sull’opzione “Eliminazione automatica”, in tal modo sussiste la possibilità di cancellare le attività registrate in modo automatico.

Tuttavia, esiste un intervallo minimo di conservazione dei dati che va dai 3 mesi, fino ad arrivare ai 36 mesi.

Rimozione manuale

Se vuoi procedere alla rimozione manualmente, basterà premere sulla voce “Gestisci l’attività”, sarà così possibile visualizzare l’elenco di tutta l’attività (in ordine cronologico) di tutte le ricerche effettuate. Utilizzando la casella “Cerca” nelle attività personali, è possibile digitare gli elementi di ricerca che si intende rimuovere, ovvero utilizzando il tasto Filtra per data e prodotto per filtrare l’elenco in base alla data o la tipologia di servizio che ha registrato l’attività.

Una volta individuato l’elemento da cancellare, dovrà cliccare sull’icona X posta in sua corrispondenza fianco e poi confermare l’operazione tramite la dicitura “Elimina”. Se invece la rimozione riguarda più elementi in base a un filtro impostato, basterà premere sul tasto “Elimina” a fianco del tasto del filtro e confermare l’operazione.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: