Cancellare da Facebook contenuti in violazione del diritto d’autore

Capita sui social di incorrere in violazioni o post lesivi. Tra le condotte considerate lesive da Facebook rientra la violazione del diritto d’autore. Per tale ragione, il social, rinominato Meta, prevede una procedura di segnalazione.

Come segnalare una violazione del diritto d’autore

Ci sono diverse modalità con le quali segnalare una violazione del diritto d’autore a Facebook. È possibile, infatti, avvisare il team del social compilando un apposito modulo, contattare un rappresentante a ciò preposto o rinvolgersi direttamente alla persona che ha pubblicato i contenuti.

La persona che può segnalare è solo il detentore del diritto d’autore o, al più, un rappresentante autorizzato.

Informazioni da includere nella segnalazione

Facebook consiglia quale procedura più rapida e semplice per segnalare una violazione di copyright la trasmissione del modulo.

Tale modulo va compilato con le seguenti informazioni:

  • “Le tue informazioni di contatto complete (nome e cognome, indirizzo postale e numero di telefono).
  • Una descrizione del contenuto protetto da diritto d’autore oggetto della violazione.
  • Una descrizione del contenuto presente sul nostro sito che secondo te non rispetta il tuo diritto d’autore.
  • Un numero di informazioni sufficiente a consentirci di individuare il materiale sul nostro sito. Il modo più semplice per farlo è fornire gli indirizzi web (URL) che rimandano direttamente al contenuto oggetto della presunta violazione”.

Ancora, va effettua una dichiarazione con cui si:

  • “affermi di ritenere in buona fede che l’uso dei suddetti contenuti protetti da diritto d’autore nella modalità da te segnalata non sia autorizzato dal titolare, da un suo agente o per legge;
  • confermi che le informazioni contenute nella tua segnalazione sono esatte;
  • dichiari, pena una sanzione per reato di falsa testimonianza, di essere il detentore o di essere autorizzato ad agire per conto del detentore di un diritto d’autore esclusivo oggetto della presunta violazione”.

Alla fine del modulo, va apposta la firma elettronica o, in alternativa, quella autografa e, a questo punto, ti basterà inviarlo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: